Il Campione perduto

“Il tasso è un animale notturno e pacifico, che passa la giornata a dormire all’interno di una delle numerose tane che questi animali scavano nel proprio territorio, e che spesso vengono condivise con altri animali: tuttavia, se molestato, esso si rivela un avversario temibile e tenace.” Questo è ciò che Wikipedia dice del tasso.
Spulciando un po’ i vari commenti su Facebook a riguardo, mi è capitato spesso di leggere che i Tassorosso vengono considerati i membri un po’ inutili e bamboccioni di Hogwarts. Ciò che mi chiedo io è: è giusto discriminare così una Casa che ha avuto come membri alcuni dei più celebri maghi della storia, tra cui Newt Scamander, Hepzibah Smith, Grogan Stump (che fu addirittura Ministro!)?
Ovviamente no.
I Tassorosso sono di natura buona e gentile, ma non sono fessi, tutt’altro. (Molto spesso siamo noi Serpi, quelli fessi.) Sono dediti al dovere, si impegnano e lavorano sodo, come il piccolo e dolce animaletto che fa loro da mascotte. Ed oggi, in onore della Casa più umile di Hogwarts, racconterò del Tassorosso la cui morte improvvisa ha spiazzato molti di noi: Cedric Diggory.
Cedric nacque in Gran Bretagna nel 1977, giorno e mese non sono noti, probabilmente tra settembre e ottobre. Harry lo incontrò per la prima volta al terzo anno, durante la partita di Quidditch contro Tassorosso in cui Cedric, come Harry, aveva il ruolo di Cercatore. Durante quella occasione, i Dissennatori irruppero nel campo, aggredendo Harry e facendolo cadere dalla scopa, sventura che fece perdere la partita ai Grifondoro nonostante Cedric, con lealtà e correttezza che si confanno ad un vero Tassorosso, volesse far sospendere l’incontro. Da quel giorno, suo padre Amos non faceva che vantarsi del figlio benché Cedric non gradisse affatto tanto sfoggio di vanità. Be’, dai, ammettiamolo, aveva battuto Harry, una gioia ogni tanto diamola, a quel pover’uomo del padre!
Cedric ed Harry si incontrarono di nuovo l’anno successivo, prima durante la Coppa del Mondo di Quidditch e poi durante il Torneo Tremaghi, nel quale furono rivali.
Ecco, a questo proposito voglio spendere proprio due parole per coloro (tra cui il mio fidanzato, ahimè) che ancora si ostinano a prendere in giro i Tassorosso: non saranno i migliori in assoluto, ma provate un po’ voi ad affrontare un drago, ad immergervi in un lago pieno di creature insidiose e ad addentrarvi in un labirinto che, accidenti, ad ogni angolo chissà cosa poteva capitare! Cedric l’ha fatto, era arrivato fino in fondo al pari di Harry; sì, con qualche aiutino piuttosto -one, ma comunque ce la fece. Ed era un Tassorosso. Coraggioso, leale, corretto.
Come tutti sappiamo, alla fine delle tre prove previste dal Torneo, Cedric fu gelidamente ucciso da Codaliscia per ordine di Voldemort. Personalmente, quando ho visto e letto di quella scena, sono rimasta di pietra a causa della crudeltà, della freddezza e dell’assenza di considerazione per la vita di un ragazzo disarmato che nulla aveva fatto al Signore Oscuro, unica sua colpa quella di aver visto troppo.
L’elogio funebre che Silente fa a Cedric nella Sala Grande venne inserito nel film, e molti sicuramente avranno pensato “perché per Cedric sì, che è un personaggio marginale, e per Silente no?”. Secondo me la produzione, assieme alla Rowling, volle inserirlo proprio per combattere certi pregiudizi, poiché, sebbene fu un personaggio quasi affatto rilevante ai fini della narrazione, Cedric andava ricordato per il ragazzo buono e pieno di qualità che era, rappresentante perfetto della sua Casa, ambasciatore di un messaggio importante: anche se derisi e discriminati, considerati dei pappamolle perché leali e gentili con il prossimo, i Tassorosso sono molto, molto di più; come disse la Rowling, “tutti dovremmo desiderare di appartenere a questa casa”, ed aveva ragione; in un mondo crudele che non guarda in faccia nessuno, forse dovremmo un po’ tutti fermarci a riflettere su quanto siano importanti lealtà, educazione, rispetto e gentilezza, tutte qualità per cui ogni Tassorosso è fiero di far parte di questa bellissima Casa.

 

Valentina V. V. Rosati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: