Ron/Hermione: articoli pericolosi.

Buongiorno a tutti!

Oggi vorrei parlarvi di una cosa che mi sta molto a cuore, ovvero la coppia Ron/Hermione, e di una cosa a cui invece bisogna stare molto attenti, ossia gli articoli su internet che citano false fonti e riportano episodi riadattati ad arte per sostenere una tesi di cui l’esempio citato non è affatto un buon modello.

Qualche giorno fa, mi sono imbattuta in un articolo su un sito inglese che parlava del rapporto tra Ron e Hermione, definendolo deludente e addirittura pericoloso.

Riassumendo, l’articolo cominciava con un elogio del personaggio di Hermione, di quanto l’autrice avesse imparato da lei morale, forza e convinzione delle proprie idee.

Hermione ha sicuramente sciolto parecchi tabù, come il fatto che per le donne non è motivo di vergogna mostrare la propria intelligenza, anzi, e che è sempre importante far sentire la propria voce. Fin qui, nulla da obiettare.

A quel punto l’autrice ha portato avanti una vera e propria invettiva contro Ron, accusandolo di essere sempre scortese con Hermione e di farla sempre piangere quando lei invece vuole solo aiutarlo. Esempi citati? La prende in giro per la sua passione per la scuola (lo fa anche Harry, come mai non ho mai visto un articolo del genere su di lui?), la accusa di mentire quando lei dice di avere un ragazzo per il ballo del Ceppo, non le parla per settimane dopo aver scoperto che lei ha baciato Viktor Krum, si mette con un’altra ragazza per farla ingelosire (anche Hermione fa la stessa identica cosa con McLaggen). In generale, “durante i loro anni a Hogwarts, la tratta male e le riserva rabbia che lei non merita”.

L’autrice aggiunge che tutti i momenti di dolcezza tra Ron e Hermione – tutti – (e vi assicuro che sono tanti) derivano sempre dal fatto che Ron cerca di farsi perdonare qualcosa che le ha fatto di male, e che il loro intero rapporto è basato sul cliché, pericolosissimo per le donne, “Se ti tratta male vuol dire che gli piaci”.

Passando alle dichiarazioni del 2014 rilasciate dalla Rowling, l’autrice rivela che la Rowling ha affermato di aver messo Ron e Hermione per fare contenti i fan, e aggiunge che Rupert Grint sosteneva questo punto di vista, dicendo che Ron e Hermione avrebbero sicuramente divorziato… peccato che tutto questo non sia mai successo.

Poi si passa a parlare di “Harry Potter e la Maledizione dell’Erede”: l’autrice afferma (e non suppone, afferma) che nell’ottavo libro, pubblicato l’anno scorso, Ron non abbia avuto una crescita, ma che sia addirittura peggiorato, che sia un ubriacone, volgare, e che ostacoli il successo lavorativo della moglie, oltre a non essere cambiato di una virgola dai tempi della scuola, mantenendo lo stesso pessimo temperamento, facile agli scatti d’ira e alla cedevolezza verso le proprie debolezze.

A questo punto viene fuori il vero scopo dell’articolo: condannare uomini insicuri che abusano psicologicamente di donne superiori a loro, denigrandole e soffocandole per sentirsi migliori, sempre con Ron e Hermione come esempio. Hermione viene identificata come una vittima povera e indifesa, che sente il bisogno di scusarsi per com’è e di cambiare se stessa in modo da rendere più sicura la propria metà.

Ron viene descritto poi come un pessimo esempio per i giovani, un ragazzo che per tutta la sua vita non fa che deridere Hermione per il suo aspetto o la sua intelligenza, tutto in nome di un finto “amore”, ovviamente non sano per entrambe le parti.

Scusatemi, ma questi non sono i Ron e Hermione che conosco io.

La mia opinione è che l’autrice abbia preso degli elementi volendo adattarli forzatamente alla coppia Ron/Hermione per scrivere un articolo contro gli abusi psicologici contro le donne.

È vero quello che nell’articolo viene rimarcato più volte, ovvero che non è accettabile che donne forti e intelligenti siano messe da parte e sottovalutate da uomini prepotenti che non sanno riconoscere il loro valore. Ma, per quanto mi riguarda, la coppia Ron/Hermione non è un esempio calzante di questa situazione. Parliamone. Ron viene presentato spesso come un ragazzino immaturo. Non si tiene conto, però, di tutti i momenti in cui difende Hermione (chissà perché, si nominano solo quelli in cui la fa piangere) nei momenti in cui nemmeno Harry, il suo migliore amico, muove un dito. Non si tiene conto delle tante volte in cui elogia la sua intelligenza, la sua generosità e cerca di migliorarsi per lei. E non si tiene conto dell’enorme crescita che fa come personaggio nel settimo libro, migliorando proprio tutti quegli aspetti che Hermione spesso gli critica (perché vorrei sottolineare che il loro è un rapporto alla pari, non è Ron che la insulta e Hermione che piange e subisce, anche lei gliene dice di tutte, e a ragione. Battibeccano, in continuazione, come semplicemente fanno due ragazzini, ma lui non è più prepotente con lei di quanto lei lo sia con lui). Sull’ultimo libro non mi esprimo nemmeno, perché non ho idea da dove questa ragazza abbia preso le informazioni che cita: io ho visto Ron come un personaggio molto positivo, quello che fa sempre tornare il sorriso sulle labbra a tutti; e mi sembra doveroso dire che sia lui che Hermione rimpiangono l’occasione mancata, nel futuro in cui non sono sposati.

Oltretutto le fonti citate nell’articolo sono anche inesatte, perché la Rowling ha detto quelle cose nell’ambito di un’intervista con Emma Watson, e subito dopo ha precisato che non si è pentita di aver messo Ron e Hermione insieme ma che, come molti rapporti, anche il loro avrebbe bisogno di equilibrarsi con il tempo, che Ron dovrebbe lavorare sulla sua insicurezza e che Hermione dovrebbe imparare a essere meno critica (quindi, a suo parere, la componente “aggressiva” della coppia è lei). Sia Emma che Rupert si sono schierati a sostegno della Romione, dicendo di non immaginare nemmeno un altro finale per la storia che li lega.

Chi mi conosce lo sa, sono la prima a schierarmi in favore delle donne, quindi se avessi avvertito questa storia come “deludente e pericolosa” come asserisce l’autrice dell’articolo, non mi sarei nemmeno avvicinata all’amore nei loro confronti.

Come mi è già capitato di scrivere, questa storia è una favola moderna che mi ha insegnato tanto, per i valori di profonda comprensione che trasmette. Non è il classico amore facile, da colpo di fulmine, ma è un sentimento profondo che nasce spontaneo e continua nel tempo nonostante le difficoltà. Secondo me Ron e Hermione sono complementari: si compensano a vicenda, ma hanno anche tante cose che li accomunano. Il loro amore è un minuetto fatto di sguardi, di sospiri, di rossori: l’incontro di due mondi diversi ma non opposti, che fa commuovere e gioire quando finalmente trova compimento. L’evoluzione del loro sentimento, libro dopo libro, a me sembra qualcosa di molto più magico di tutte le materie studiate a Hogwarts. E poi, chi di questi tempi non ha bisogno di una terapia di coppia? Ron e Hermione sono umani, è chiaro che come tutti potrebbero avere i loro problemi in una relazione a lungo termine, ma a mio parere è qualcosa che potrebbero superare. La verità è che hanno vinto insieme: il ragazzo sempre messo in ombra, la ragazza tutta libri e studio. Ma l’uno per l’altra sono la cosa più importante, e questo li rende protagonisti.

Non bisogna poi dimenticare che, chi dice che Hermione ha fatto la scelta sbagliata e ha buttato la sua vita, la sottovaluta grandemente: io penso che una ragazza come Hermione sia ben capace di scegliere la persona più adatta a lei. E se la Rowling, per anni, ha pensato e le ha fatto pensare che quella persona fosse Ron, chi siamo noi per giudicare? In una parola, nessuno.

Chiaramente nessuno vieta alle persone di dire “secondo me Hermione sta meglio con x”, come persone che apprezzano la Draco/Hermione o la Fred/Hermione, però rimango del parere che sia una decisione privata e che di certo non debba portare a scrivere articoli-spazzatura come questo, che oltre a essere falsi sono anche parecchio imbarazzanti.

Mi è stato fatto notare che spesso la gente ha un parere negativo di Ron perché non distingue le fan fiction dai libri.

Ecco, Nelle FF, soprattutto quelle Dramione, la Romione viene totalmente stravolta, quindi è veramente fuorviante basarsi su quelle. Ron non è un prepotente. È vero che è un insicuro, ma non è una di quelle persone insicure che hanno bisogno di far sentire inferiori gli altri per sentirsi migliori. È il primo a complimentarsi con Hermione per le sue doti, non l’ha mai schiacciata, e ci tengo a ribadire che penso che il loro sia un rapporto totalmente alla pari. Non so che libri abbia letto questa, sembra che non abbia capito con esattezza il significato della storia in generale, ma più che altro che abbia preso qualche episodio – oltretutto completamente scontornato dal contesto – per sostenere la sua tesi e abbia fatto un gran minestrone senza alcun senso.

Con questo non voglio dire che Ron non abbia fatto degli errori, chiaramente, perché non sarebbe vero. Anche Hermione però ne ha fatti, così come ogni personaggio della saga. È proprio l’umanità dei personaggi a renderli così belli e realistici. E’ triste vedere come un bel personaggio come Ron, che ha un’evoluzione così palese e genuinamente commovente, sia distrutta da qualcuno che non si è nemmeno preso la briga di analizzare con attenzione gli argomenti del suo articolo.

Passo e chiudo. Se avrete voglia, sarò lieta di leggere i vostri pareri.

Peace, love and Romione!

 

Greta Zaltieri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: